Origine della vita

La presidente dell’archeoclub di Catania Giusi Liuzzo, nell’ambito degli incontri culturali del sodalizio ha presentato il dott.re Claudio Bonanno sul tema”: Chi era L.U.C.A. –Origine della vita Il dott.Claudio Bonanno in 29 slides , ha cercato di riportare, all’attenzione del pubblico , un interrogativo che ancora oggi si dibatte fra credenze e …quasi certezze:l’origine della vita sulla faccia della Terra. Secondo un credo religioso per mezzo di un Essere superiore ; secondo altri , dagli spazi siderali più profondi : panspermia ed infine , come afferma la Scienza , tramite un evento casuale nel lungo tempo di ben 13,8 miliardi di anni dal cosiddetto BIG-Bang ( il grande scoppio ). Iniziando con l’idrogeno , di massa intorno ad 1 si formò l’acqua che noi troviamo in abbondanza sulla Terra che dette le condizioni adatte alla formazione della vita. Man mano, nei miliardi di anni, si iniziarono a formare i pianeti, i satelliti, le stelle ,le galassie presenti, nell’Universo più profondo.Due ricercatori americani Miller ed Urey, riuscirono a dimostrare ,negli anni ’50, simulando atmosfere presenti 3,8 miliardi di anni fa, la formazione di aminoacidi precursori delle proteine.Sempre , nel tempo di miliardi di anni , si produssero strutture chimiche più complesse che oggi sono , sulla bocca di tutti : gli enzimi, i polipeptidi, il DNA (acidodesossibonucleico ) e l’ RNA ( acido ribonucleico) che si pensa abbia dato luogo alla formazione del L.U.C.A. : ( acronimo inglese di Last Universal Common Ancestor): [Ultimo Antenato, Universale , Comune ]. In definitiva, l’Essere primordiale L.U.C.A. è comune sia al mondo vegetale e sia al mondo animale. In presenza di acqua liquida ed in presenza del cosiddetto “ brodo primordiale “, pieno di sostanze adatte alla formazione della vita , tramite pressioni enormi , impatti meteorici , fulmini e pressioni inimmaginabili , in un tempo infinito, in equilibrio chimico e chimico fisico, si sono realizzate tutte le strutture organiche che noi ammiriamo oggi. Una cosa terribile : l’UOMO di oggi , con la sua tecnologia , sta cercando di riportare la Terra nello stato primordiale , rompendo quell’equilibrio che Madrenatura ha realizzando, nei miliardi di anni , immettendo sia nell’atmosfera , sia nelle acque e sia nella Terra tutti i propri “ metaboliti “: [scarti di produzione], avvelenando la Terra, che l’ha creato, per farlo vivere felice!

Lascia un commento